Tartufini crudisti e vegani

Avete presente quella voglia-di-qualcosa-di-buono che vi assale all’improvviso? Quello sfizio che avreste voglia di togliervi, senza il bisogno di accendere il forno o di dovervi mettere ai fornelli? Se poi è pure sano, home-made e per nulla “industriale“, tanto meglio, no?!

 

E allora..Ecco un’altra delle mie ultime creazioni!

Da provare, fare e rifare, da variare e da gustare quando la voglia di un dolcetto chiama 😉

 

 

P.S. Chiedo scusa per la foto poco “professional“, ma quando l’ho scattata ero veramente di fretta. E poi… questi tartufini sono finiti subito!!

Ingredienti:
  • 150 gr di nocciole sgusciate
  • 300 gr di datteri denocciolati
  • 70 gr di sciroppo d’agave (o d’acero)
  • 3 cucchiai di cacao amaro in polvere
  • 1 cucc.no di vaniglia Burbon in polvere
  • 1 cucc.no di cannella (a piacere)

Per la decorazione:

  • Farina di cocco
  • Cacao in polvere
Preparazione:

Mettete in ammollo i datteri in modo da reidratarli, per almeno 10-15 minuti.

Nel frattempo mettete le nocciole in un tritatutto e azionatelo. Aggiungete quindi i datteri, ben scolati, e aggiungete il resto degli ingredienti. Tritate tutto insieme.

Si formerà un impasto molto morbido, gommoso, ma facilmente lavorabile. Prelevate un pò di composto e lavoratelo con le mani, formando delle palline che andrete a passare nella granella di cocco o nel cacao in polvere.

Riponete questi tartufini in frigo per almeno una mezzora prima di servirli.

Facile no?

 

Let’s EAT & enjoy ♥

Il consiglio in più…

Potete aggiungere all’impasto anche della farina di cocco, se vi piace il suo sapore fresco. Io ho preferito tenerne solo per la decorazione esterna.

Se non avete le nocciole in casa, potete modificare la ricetta con le stesse dosi di mandorle o altra frutta a guscio (Noci? Pistacchi?). Anche le spezie sono modificabili a Vs piacimento, ovviamente.

Io ne ho realizzata anche un’altra versione, utilizzando più cacao, senza datteri e aumentando le dosi di nocciole. Ho poi posto al centro una nocciola intera (stile Baci Perugina, per intenderci) e ho ricoperto di cioccolato, sciolto prima a bagnomaria e lasciato raffreddare. Una goduria !!

Mi piacerebbe molto sapere che versioni andrete a realizzare! 😉