Meringhette vegan

Buon #worldveganday a tutti!

Oltre ad essere il giorno di Ognissanti, oggi si festeggia la giornata mondiale di questo stile di vita meraviglioso che esclude qualsiasi forma di crudeltà nei confronti degli animali: il Veganismo.

Ho deciso di celebrarlo con una ricettina facile facile, che nella tradizione prevede l’utilizzo degli albumi, ma che ho sostituito con un ingrediente inconsueto, che non tutti conoscono e che, anche per me, è stata una sorprendente scoperta: l’aquafaba.

Si tratta dell’acqua di governo dei ceci, che si presta a moltissime preparazioni. Come in questo caso, se montata con delle fruste elettriche, assume una consistenza tal quale quella degli albumi d’uovo montati a neve, morbida e molto fluffy.

Sfrutto questa giornata a casa dal lavoro per dedicarmi alle mie passioni: la cucina, la fotografia e la condivisione!

 

 

 

Ingredienti:
  • 200 gr di aquafaba (io ho utilizzato quella dei ceci in scatola biologici)
  • 210 gr di zucchero integrale di canna
  • 1 cucc.no di succo di limone
  • 1/2 cucc.no di cremor tartaro
Preparazione:

Montate a neve l’aquafaba con le fruste elettriche: meglio se fredda da frigo. Ci vorranno circa 3-5 minuti.

Incorporate poi il cremortartaro, il succo di limone e lo zucchero, poco alla volta, continuando a montare l’aquafaba.

Preriscaldate il forno a 100°C in modalità ventilata e disponete della carta da forno sulle teglie su cui andrete a cuocere le meringhette.

Con l’aiuto di una spatola, riempite una sac-à-poche con il composto montato e formate delle meringhette della misura desiderata: più grandi saranno, più tempo ci metteranno a cuocere. Le mie hanno un diametro di ca. 2-3 cm.

Infornate per ca. 1h e mezza / 1h e 45 minuti, finchè le meringhette non risulteranno ben solide.

Aspettate che si raffreddino e poi procedete all’assaggio 😉

 

Let’s EAT & enjoy ♥

Il consiglio in più…

Accorgimenti, non indispensabili, ma utili se volete ottenere un risultato soddisfacente:

Mettete in freezer fruste e ciotola dove andrete a montare l’aquafaba per almeno 5 min in modo che siano ben fredde. Questo vi permetterà una maggiore “stabilizzazione” del composto.

Altro suggerimento per aumentare la compattezza della schiuma è l’utilizzo del cremor tartaro e del limone.

Se non avete zucchero a velo integrale di canna in casa – come nel mio caso – passate lo zucchero che avete nel tritatutto, in modo da polverizzarlo finemente: si incorporerà meglio al composto ed eviterà di sgonfiarlo.

Potete aggiungere in fase di preparazione finale della curcuma o della vaniglia, o ancora del cacao, per aromatizzarle e colorarle!

 

Visto che ieri era Halloween… Guardate qua cos’ho “pasticciato” (anche se in ritardo!) 🙂

 

 

 

Vi piacciono i miei mostriciattoli??

Ho utilizzato le meringhe più bruttine e, con l’aiuto di uno stuzzicadenti, ne ho decorato la superficie con del cioccolato fondente che ho sciolto a bagnomaria.

Più che paura… fanno ridere! 🙂 🙂