Dolcini fichi & datteri disidratati

Settembre.

Le domeniche di pioggia sembrano salutare le poche giornate estive rimaste, dando il benvenuto all’autunno. Si comincia ad apprezzare la lentezza del tempo che sembra prendere forma sul fondo di una tazza di tisana calda, sulla copertina di un libro sfogliato sul divano, tra le pieghe del plaid con cui ci si appisola pian piano…

Personalmente, adoro questa sensazione di calore che dona la nuova stagione. Mi permette forse di esprimere al meglio le mie passioni: la fotografia, la cucina e la natura. Nuovi colori, nuove luci, nuovi odori, nuovi frutti.

In questa ricetta ho cercato di racchiudere un pò di questi profumi. Tanta frutta secca, niente zucchero, senza farina, né latticini. Solo tanta salute ed energia, che si diffondono in cucina accompagnate dal calore del forno, e che fanno apprezzare questi dolcini magari assieme ad una tazza di té caldo.

Godetevi la lentezza del tempo.

 

Ingredienti:
  • 250 gr di mandorle ridotte in farina
  • 8 fichi disidratati al naturale
  • 4 datteri disidratati al naturale
  • 1 uovo bio
  • 60 gr olio di cocco
  • 120 gr succo d’arancia
  • 50 gr sciroppo d’acero (oppure miele)
  • 15 gr lievito cremor tartaro
  • 8 gr vaniglia in polvere
  • 1 cucc.no di sale fino
Preparazione:

Iniziamo sciogliendo l’olio di cocco a bagno maria, che andremo ad aggiungere allo sciroppo d’acero, all’uovo sbattuto e alla vaniglia in polvere.

A questo punto aggiungiamo le mandorle ridotte a farina, il lievito e il sale. Poniamo quindi il composto in frigo.

Nel frattempo tagliamo grossolanamente i fichi e i datteri. Poniamoli in un pentolino assieme al succo d’arancia e scaldiamo a fuoco basso per circa 10 min, avendo cura di verificare che il succo si assorba pian piano, intenerendoli. Frulliamo quindi il composto ottenuto e teniamo da parte.

Accendiamo il forno in modalità ventilata a 190°C.

Estraiamo l’impasto dal frigo e poniamolo sulla spianatoia ricoperta da carta forno. Aiutiamoci con un altro foglio di carta forno e stendiamolo con un mattarello fino ad ottenere un rettangolo di ca. 1/2 cm.

A questo punto, distribuiamo al centro dell’impasto il nostro composto di fichi e datteri e, sempre con l’aiuto della carta forno, andiamo a racchiuderlo tra i due lembi di pasta di mandorle, formando una sorta di cilindro, che chiuderemo alle estremità con una leggera pressione.

Con un coltello andiamo a tagliare il tronchetto ottenuto in tanti pezzi quanto desiderati, che andiamo a disporre sulla teglia del forno, tenendoli ben separati.

Cuociamo per ca. 15-20 min.

Una volta estratti dal forno, lasciamoli raffreddare. Risulteranno morbidi e goduriosi! 😉

 

 

 

Let’s EAT & enjoy ♥

Il consiglio in più…

Se volete una versione vegan della ricetta, sostituite l’uovo con mezza banana e il miele con lo sciroppo d’acero oppure con con lo zucchero Moscobado, stando attenti alle quantità. Tenete conto che i datteri e fichi disidratati sono naturalmente dolci.

Inutile dirvi di leggere bene le etichette prima di acquistare queste preziose fonti di energia: acquistateli al naturale, possibilmente biologici e state attenti che non contengano conservanti, né dolcificanti!

 

Sapevate che

I fichi secchi risultano molto più ricchi di fibre e micronutrienti quali potassio, ferro, calcio.

Questo vale in generale per tutta la frutta essiccata, se paragonata a quella fresca.

In particolare i fichi secchi contengono circa il quadruplo del calcio, del potassio, del fosforo e della vitamina B1 contenuti nei fichi freschi; più del doppio delle altre vitamine del gruppo B e, rispettivamente, 5 volte o 6 volte di Magnesio e ferro. Anche il quantitativo di proteine e di acidi grassi polinsaturi del gruppo omega 6 aumenta considerevolmente.

Una miniera di salute!