Dolcetti all’anice, canditi e noci

Iniziamo bene la settimana (…e che settimana!) con un dolcetto degno delle feste natalizie!

Mancano pochi giorni a Natale e siamo tutti assorbiti da questo loop pre-festivo di corri-acquista-incarta che spesso dimentichiamo quanto sia bello starsene a casa e preparare dei pensieri home-made con le proprie mani, sorseggiando una tazza di tè, ascoltando le playlist natalizie su Spotify, scaldandoci davanti al fuoco della stufa che ci tiene compagnia. Assaporando la quiete! Lontani dal trambusto dei centri commerciali…

Questi dolcetti sanno proprio di Natale, grazie alla presenza dei canditi, della frutta secca e della nota fresca dell’anice, che – neanche a dirlo – adoro! 😉

 

 

Ingredienti:
  • 300 gr farina di farro integrale
  • 120 gr zucchero di canna integrale
  • 20 gr miele
  • 70 gr noci sgusciate
  • 40 gr arancia e limone canditi
  • 80 ml acqua
  • 1/2 bustina cremor tartato + 1 cucc.no bicarbonato
  • 1 cucc.no semi di anice
  • 1 cucc.no noce moscata
  • 1 cucc.no cannella
  • 1 cucc.no cardamomo in polvere
  • 1 cucc.no vaniglia in polvere
  • farina e zucchero a velo di canna q.b.
Preparazione:

Con il mortaio, pestiamo i semi di anice fino a polverizzarli. Uniamoli poi, assieme alle altre spezie, alla farina, al lievito e al bicarbonato.

Spezzettiamo le noci e uniamole agli ingredienti secchi, assieme ai canditi.

In un pentolino, facciamo sciogliere nell’acqua lo zucchero e il miele, e portiamo la temperatura sui 120°. Appena zucchero e miele si saranno sciolti, basterà far bollire il liquido ottenuto per un paio di minuti circa, fino a quando le bollicine non diventeranno piccole piccole.

Versiamo dunque sulla miscela di farina e impastiamo velocemente.

Formiamo un lungo salsicciotto, che andremo poi a tagliare in piccoli cilindri. Prepariamo un piatto con farina e zucchero a velo, miscelati insieme, in cui andremo a passare ogni cilindretto, preventivamente compattato con le mani.

Sistemiamo i nostri dolcetti su una teglia foderata e inforniamo per ca. 15 min a 130°C in modalità statica.

Una volta sfornati, risulteranno ancora morbidi: si solidificheranno via via che si raffreddano.

 

Let’s EAT & enjoy ♥

La curiosità in più…

Questi dolcetti assomigliano molto ai famosi Cavallucci di Siena: chi li conosce, sa di che cosa stiamo parlando. Si tratta dei dolci tradizionali senesi che si gustano proprio sotto Natale. Sono dolci di antiche origini, che grazie alla presenza del miele, sono preparati per conservarsi morbidi a lungo.

Non sono per nulla difficili da realizzare.

Se amate le spezie o conoscete chi le ama, non perdetevi questa ricetta!