Crostata salata con farina di segale, pomodori & crema di cannellini

Pomodori, pomodorini, … il mio orticello ne è letteralmente invaso! Che dire…viva l’estate e i suoi frutti, i suoi colori e profumi!

Proprio loro sono i protagonisti di questa crostata salata, estiva e golosissima. Ottima per un picnic o per un aperitivo con amici!

Fresca e bilanciata, è realizzata con farina di segale biologica di tipo 1, che le conferisce un sapore particolare, molto diverso da quello della farina di grano tenero integrale (che potete comunque utilizzare in alternativa!).

L’ho ricoperta da una crema a base di cannellini – prezioso contributo proteico – che con il loro sapore delicato si sposano perfettamente con il sapido della base integrale e l’acidità del pomodoro.

Vediamo come prepararla.

 

 

Ingredienti per la base:
  • 300 gr di farina di segale bio di tipo 1
  • 80 gr di olio di germe di mais
  • 1/2 bustina di cremor tartaro
  • 60 ml di acqua
  • 10 gr di sale
Ingredienti per la farcitura:
  • 240 g di fagioli cannellini
  • 3 pomodori tipo cuore di bue
  • succo di mezzo limone
  • olio extravergine di oliva
  • 2 cucc.ni di paprika
  • 2 cucc.ni di sesamo
  • sale q.b.
  • basilico fresco
Preparazione:

Iniziamo con la base.

Setacciamo la farina in una ciotola, cui andremo ad aggiungere il resto degli ingredienti secchi: il sale e il lievito. Mescolando, versiamo a filo l’olio e l’acqua e impastiamo bene il tutto, formando un composto liscio, lavorabile con le mani.

Mettiamolo quindi su un piano di lavoro e, con l’aiuto di un mattarello, stendiamone uno strato di poco meno di 1 cm di spessore, che adageremo sul fondo di una tortiera per crostate, precedentemente ricoperta da carta forno.

Facciamo attenzione a creare una circonferenza tale da lasciare i bordi un pò più alti, in modo da contenere il ripieno cremoso che andremo a realizzare con i cannellini.

A questo punto mettiamo la nostra base di frolla in forno statico a 180°C per circa 40 min.

Per evitare rigonfiamenti della base, potete procedere con la cottura in bianco, utilizzando dei legumi secchi o del riso.

Io ho semplicemente bucherellato la base e non ho avuto “sorprese” 🙂

 

Finché il nostro guscio cuoce, procediamo con il ripieno.

In un mixer frulliamo i fagioli cannellini, assieme al succo di limone, il sesamo e la paprika. Aggiungiamo l’olio e aggiustiamo di sale il nostro composto: se dovesse risultare troppo “compatto”, aggiungiamo mezzo bicchiere d’acqua per renderlo più cremoso. Frulliamo quindi un altro paio di minuti.

A parte, laviamo e tagliamo a fette i pomodori.

 

Terminata la cottura della frolla, estraiamo dal forno e lasciamo raffreddare qualche minuto.

Versiamo quindi la crema di cannellini sulla base e andiamo ad adagiarvi i pomodori e le foglie di basilico.

Addentiamo!

 

Let’s EAT & enjoy ♥

 

Il consiglio in più…

Per velocizzarne la preparazione ho utilizzato dei fagioli biologici in scatola: la cosa migliore sarebbe sempre partire dai fagioli secchi, lasciati in ammollo per almeno 6-8 ore e cotti poi in pentola a pressione. Questo procedimento serve anche per favorirne la digeribilità.

Attenzione: in questo caso eliminate i fagioli che galleggiano (la regola vale per tutti i legumi sottoposti ad ammollo) e gettate l’acqua, in quanto contiene sostanze tossiche rilasciate dai legumi stessi – a differenza di quella per i cereali, che contiene invece tutte le proprietà benefiche rilasciate dai chicchi integrali.

Una curiosità che potrebbe interessarvi riguarda l’utilizzo del limone in abbinamento ai legumi: lo sapevate che per assimilarne il ferro di cui sono ricchi basta una spruzzatina di limone? La vitamina C contenuta infatti aiuta l’assorbimento di questo importante minerale.

Nel caso della nostra ricetta, facciamo sicuramente il pieno di ferro anche grazie al pomodoro, anch’esso fonte di vitamina C.

Buon appetito e buona salute a tutti 🙂