Colorbowl finocchio e arancia

Quanto amo mangiare qualcosa di fresco al rientro da una giornata estiva.

Soprattutto se si ha poco tempo e si vuole sfruttare la pausa pranzo per fare altre attività…senza rinunciare al tempo per se stessi! E se riusciamo a nutrirci correttamente e consapevolmente, ancora meglio no?

Questa semplice insalata è ricca di vitamine, di proteine vegetali (soia edamame) e presenta inoltre delle proprietà depurative e digestive (grazie al finocchio), nonché antitumorali (ringraziamo la cara curcuma).

Abbiniamoci delle gallette biologiche al grano saraceno e otteniamo anche la giusta dose di carboidrati che servono al nostro cervello per fare la ricarica di energia, risultando oltretutto funzionali al corretto assorbimento delle proteine date dai legumi.

Questa ricettina è più che altro una “composizione” piena di colore. Anche l’occhio vuole la sua parte!

Dovremmo coinvolgere tutti i sensi quando mangiamo.

 

Iniziamo?

 

 

Ingredienti:
  • Lattuga (o insalatina verde, tenera e fresca, ovviamente biologica)
  • 1 finocchio
  • 80 gr soia edamame
  • 1 arancia
  • 30 gr pistacchi
  • 4-5 foglioline di menta
  • 2 cucchiai olio evo (o olio di semi di lino)
  • sale rosa himalayano q.b.
  • 1 cucc.no curcuma
  • 1/2 cucc.no pepe nero
Preparazione:

Dopo aver lavato bene la lattuga, spezziamone le foglie con le mani – non facciamolo mai con il coltello: questo per preservare la sua energia interna e per evitare l’ossidazione delle foglie.

Tagliamo a fettine sottili il finocchio e l’arancia (dopo averne levato la buccia, tagliamo a vivo gli spicchi).

Nel frattempo portiamo a ebollizione una pentola d’acqua dove andremo a lessare l’edamame precedentemente sgranata (potete usare anche quella surgelata). Una volta pronta, scoliamo e lasciamo intiepidire.

Riuniamo tutto in una capiente ciotola: la lattuga, il finocchio, l’arancia e l’edamame.

Aggiungiamo la menta e i pistacchi tritati.

Irroriamo con l’olio e spolveriamo con del sale rosa e della curcuma che andremo ad “attivare” con il pepe nero.

Attivare” vi domanderete..proprio così! Infatti, sebbene la curcuma abbia delle potenti proprietà medicinali se utilizzata da sola, quando ingerita essa presenta una scarsa biodisponibilità (i.e. è difficilmente assorbibile dal nostro organismo). Il pepe nero contiene la piperina che facilita questo processo.

Soddisfatti?

Io sì, molto!

Buona pausa pranzo a tutti 🙂

 

Let’s EAT & enjoy ♥