Cestini di frolla con crema alla vaniglia e mandorle tostate

Questi dolcetti li ho preparati per il compleanno di mia mamma: Raffinati e delicati, così come la descriverei.

Ho voluto trovare un’alternativa alla classica torta di compleanno, che risulta talvolta essere più “impegnativa”, anche per gli ospiti. Con questi pasticcini invece ci si toglie uno sfizio, si fa bella figura e si evita la “torta a metà” che non è nemmeno così bella da vedere, né da presentare a posteriori…

Ottimi da gustare con una tazzina di caffé, questi cestini sono quello strappo alla regola da gustare in ogni momento: a metà mattina, come dessert post-pranzo, oppure, appunto, ad una festa: perché non farne tante varianti da presentare come un cabaret home-made?

Facilissimi e d’effetto 🙂

 

Ingredienti per la frolla:
  • 250 gr di farina di tipo 2
  • 80 gr zucchero di canna (meglio se moscobado)
  • 60 gr olio di girasole bio
  • 60 gr acqua fredda
  • 1 cucc.no cremor tartaro
  • scorza grattuggiata di 1/2 limone bio
Ingredienti per la crema:
  • 500 ml di latte di mandorla (potete usare il latte vegetale che preferite)
  • 50 gr amido di mais (maizena)
  • 4 cucc. malto d’orzo (o zuchero di canna)
  • 1 cucc.no vaniglia Bourbon in polvere
  • 1 pizzico di curcuma
  • Mandorle tostate
  • Zucchero a velo integrale (facoltativo)
Preparazione:

Iniziamo con la frolla: facciamo sciogliere lo zucchero nell’acqua e andiamo ad aggiungerlo alla farina e all’olio. Uniamo quindi anche la scorza di limone.

Impastiamo ben bene fino ad ottenere un impasto liscio. Formiamo quindi una “palla”, che andremo a coprire con della pellicola trasparente e lasciamo riposare in frigorifero per almeno un’ora.

Passiamo quindi alla preparazione della nostra crema.

Versiamo il latte vegetale in un pentolino e scaldiamolo tenendo il fuoco a fiamma media.

Sciogliamo a parte l’amido di mais con un pò di latte intiepidito ed andiamo ad aggiungerlo al resto, assieme alla vaniglia e alla curcuma.  Aggiungiamo quindi il malto d’orzo e facciamolo sciogliere mescolando pian piano.

Portiamo dunque a bollore, continuando a mescolare, finchè il composto non inizierà ad addensarsi. Versiamo poi in una ciotolina e lasciamola raffreddare.

Prendiamo quindi il nostro impasto dal frigo e, con l’aiuto di un mattarello, stendiamo la frolla, ricavandone con un coppa pasta dei cerchi (nel mio caso ho voluto utilizzare uno stampino a forma di fiore che utilizzo per fare i biscotti). Attenzione a fare le forme della giusta misura, calcolando anche il “rialzo” sul contorno dello stampino utilizzato (io ho usato quelli classici in carta, utilizzati per i muffin).

Cuociamo quindi in forno statico a 180° per 30/40 minuti (modalità forno statico).

Estraiamo e lasciamo raffreddare.

Con l’aiuto di una sac-à-poche andiamo quindi a farcire i nostri cestini con la crema e andiamo a decorare con le mandorle tostate e una spolverata di zucchero a velo.

 

 

Let’s EAT & enjoy ♥

Il consiglio in più…

 

La curcuma, oltre alle innumerevoli proprietà benefiche, viene spesso utilizzata come colorante naturale – ne basta un cucchiaino per ottenere una crema simile a quella pasticcera, di un bel giallo intenso.

Nella mia foto vedete la crema scura: questo è dovuto sia alla luce con la quale ho scattato, ma anche al fatto che ho utilizzato un latte di riso integrale, che non è di colore bianco candido, come il latte di riso normale o quello di mandorla che ho inserito tra gli ingredienti e che, sinceramente, trovo migliorativo per questa ricetta.

Provate e fatemi sapere 😉