ABOUT ME – Chi è Silvia e cosa OFFRE let EAT be?

Ho voglia di raccontarvi chi sono.

Nonostante viviamo in un mondo in cui i social e la comunicazione online fanno da padrone, credo che i rapporti sociali siano alla base del nostro benessere. Tramite la scrittura si può trasmettere molto, ma mai abbastanza…

Per questo, spero che queste righe vi invitino a mettervi in contatto con me, per finire la chiacchierata davanti ad una tazza di caffè caldo, dando magari il via a qualcosa di bello. Ad una sinergia.

Ad una collaborazione.

 

Mi chiamo Silvia, ho 30 anni e abito a Zanè, un piccolo comune in provincia di Vicenza.

Dopo il liceo, mi sono laureata a Verona in Lingue per la Comunicazione turistica e commerciale, conseguendo anche il titolo magistrale. Tra i corsi di maggior interesse e fascino per me ci sono stati sicuramente quelli di scrittura creativa e marketing, che, toccando molti aspetti della comunicazione e della promozione, hanno profondamente segnato il mio desiderio di approfondirne tematiche e aspetti.

Ho iniziato con la fotografia: quale strumento migliore per esprimere la propria creatività e comunicare IL proprio messaggio? Non ho mai smesso di informarmi circa le tecniche, il mondo delle luci, dei colori, …di auto-formarmi.

Poco prima di laurearmi sono stata assunta nel Back Office commerciale di un’azienda vicentina, dove mi occupavo delle relazioni con i clienti esteri, viste le mie conoscenze linguistiche. Grazie agli studi in marketing e alla mia passione per la fotografia, padroneggiandone tecniche e strumenti, mi è stato possibile seguire anche la parte promozionale dell’azienda: brochure, sito web, pubblicità, organizzazione di fiere, congressi, etc.

Nel frattempo, ho conseguito il titolo di Organizzatrice eventi, iscrivendomi ad un corso professionalizzante.

Questo mi ha spinta a collaborare con una wedding planner, che ho seguito per qualche tempo: adoro curare i dettagli e in un matrimonio contano anche i più piccoli. La presentazione e i colori devono esprimere un’idea e guidare le emozioni. Candele, fiori, oggetti, … tutto dev’essere abbinato allo stile che si sceglie di costruire. Il cosiddetto fil rouge.

Dove ritrovo tutto questo? Nella cucina.

Da qualche anno ho aperto questo sito www.leteatbe.it su consiglio di amici e familiari che mi hanno spinta a coltivare raccontare questa mia passione, una filosofia e uno stile di vita sano.

La mia passione per il food nasce dapprima dalla volontà di approfondire il tema “nutrizione“: dalla funzione che il cibo ha su mente e corpo umano. In passato ho dovuto purtroppo confrontarmi con disturbi alimentari che hanno messo a dura prova il mio rapporto con il cibo e con la vita quotidiana. Devo dire che ne sono uscita rinforzata, ma soprattutto con una grande curiosità… Ho iniziato a comprare libri, a leggere articoli, siti, ad informarmi su cosa fossero i macronutrienti, sulla funzione del cibo, sulla loro derivazione, sul loro impatto sulla ns salute psico-fisica e sull’ambiente.

Questa è passione per me, la Consapevolezza di ciò che si mette nel piatto. L’equilibrio.

Cerco di esprimere tutto questo nelle mie realizzazioni culinarie: dalla cucina sana, alla pasticceria. Quest’ultima in particolare è una pratica che mi affascina per complessità, chimica degli elementi, colori, profumi, dettagli, consistenze…Non per nulla, mi ha spinta a superare il mio spirito talvolta un pò introverso ed iscrivermi ad alcuni eventi food, come la Tiramisù World Cup di Treviso nel 2018 e alle selezioni di Bake Off Italia per l’edizione 2019.

A febbraio ho anche iniziato il corso per diventare Sommelier: volevo approfondire le mie conoscenze in questo ambito, accrescere la mia cultura nel mondo eno-gastronomico e pensare così ad un futuro che mi permettesse di coadiuvare le mie conoscenze di food, con le competenze commerciali e magari sfruttare anche le lingue straniere.

Lavoro da 7 anni nell’ambito commerciale. Ho sempre trattato con clienti stranieri e non, nel Customer service e ora come sales manager assistant. In settori in cui però non sono riuscita ad esprimere appieno il mio 100%, nonostante l’impegno e la costanza che non sono mai mancati.

Sto cercando di spostarmi nel mondo del marketing, proprio perché lo sento più vicino al mio essere creativo. Partecipo a conferenze e giornalmente leggo articoli sul mondo Food, interessandomene a 360°.

Per questo vorrei pian piano trasformare il mio sito da semplice “ricettario” a spazio in cui mostrare come io sia cresciuta e che servizi possa offrire.

Grazie anche alle opportunità colte, la mia attività consiste nel Raccontare, Veicolare dei messaggi, Emozionare. Tutto questo lo rendo possibile tramite lo Storytelling, la fotografia, la gestione della comunicazione tramite i social media, la scrittura di testi e contenuti, per supporti cartacei e non (libri, articoli, ma anche siti web), e della loro traduzione, in lingua inglese.

Sto anche pensando ad organizzare qualche piccolo workshop…

Nel frattempo continuo a coltivare la mia passione per la Food photography, che vorrei approfondire nello styling. Quando ho iniziato a cucinare, il legame fu facile da trovare: cucinare per me significa emozionarmi e raccontare quell’emozione. Il modo migliore per farlo con molte persone è raggiungerle con un’immagine. Il blog è la commistione di queste mie due passioni, entrambe che rimandano al mio lato creativo-emotivo. 

Da poco ho anche concluso un corso di Graphic Design.

Sto cercando di ampliare le mie conoscenze e far crescere il mio progetto www.leteatbe.it.

Questo comprende:

  • Storytelling
  • Consulenza d’immagine e mise-en-place
  • Supporto organizzazione e gestione eventi
  • Food styling  
  • Food photography, anche per sponsorizzare prodotti o eventi.

Mi piacerebbe molto poter lavorare a qualche articolo, curandone testi e immagini, avere magari una mia piccola rubrica, al di là del mio sito.

L’ideale sarebbe unire l’esperienza commerciale a quella di marketing, al food, alla fotografia…

Mi piacerebbe parlare del “bello” del mondo dell’alimentazione.

E’ un concetto ampio, ma sono pronta ad abbracciarlo in tutte le sue sfumature.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.